Mandorla Pralinata Gr180

Per acquistare registra il tuo account

Le mandorle sono ricche di acidi grassi insaturi Omega 3 e Omega 6. Un loro consumo regolare (25g al giorno per 5 volte a settimana) aiuta a controllare processi infiammatori, abbassa il livello di colesterolo e riduce il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, per il loro alto contenuto di vitamina E, forniscono una dose extra di antiossidanti.

Una porzione di mandorle di 30g fornisce il 50% della dose giornaliera raccomandata di vitamina E.

Le mandorle pralinate sono un delicato cuore di mandorla avvolto in uno scrigno di zucchero.

La mandorla è il seme commestibile del mandorlo.

Con la denominazione di mandorle è riconosciuto come un prodotto tipico siciliano, sardo, calabrese, inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

USO IN CUCINA DELLE MANDORLA

Le mandorle  sono un ingrediente molto utilizzato in diverse cucine tradizionali nell’area del Mediterraneo, in particolare nella cucina siciliana, sia nel dolce che nel salato. Si raccolgono a mano e con delle verghe (bastoni flessibili lunghi dai 3 ai 5 metri) nel periodo agosto-settembre e sono usate sia in cucina (pesto alla trapanese) che in pasticceria (confetti, biscotti, pasticcini, marzapane).

Una tra le bevande più diffuse preparate con le mandorle è il latte di mandorla, una bibita molto energetica (la mandorla contiene una significativa percentuale di proteine, preziose vitamine del gruppo B1 e B2magnesioferro e calcio) utilizzata soprattutto nelle calde estati dei Paesi mediterranei. Si prepara con le mandorle dolci e lo zucchero. Lo sciroppo va servito allungato con acqua freschissima. Comunque, con la denominazione latte di mandorla è riconosciuto un prodotto tipico siciliano, inserito nella lista dei P.A.T. del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali[1]. In Sicilia è anche comune la granita di mandorla.

MANDORLA PRALINATA

la mandorla pralinata è un dolce, tipico di molte zone d’Italia, composto da zucchero caramellato e mandorle

Oggi giorno esistono molte varietà di mandorle pralinate nelle quali le mandorle della ricetta originaria sono sostituite da altri tipi di frutta secca o altri ingredienti: tra i più comuni si possono trovare croccanti alle nocciole, alle noci, ai pinoli, alle noccioline americane ma anche ai semi di sesamo e al popcorn.

Le mandorle pralinate sono un tipico dolce che si trova nelle bancarelle dei dolciumi di fiere e sagre paesane.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI MANDORLE

Come tutti i semi oleaginosi, le mandorle  hanno un alto contenuto calorico, pari a circa 500-600 kcal/100 g, e sono costituite al 50% di lipidi; nonostante questo non concorrono all’aumento di peso ove vengano consumate nelle dosi consigliate e in regimi calorici controllati. I suoi grassi sono infatti per la maggior parte insaturi.

In 100 g di prodotto, la mandorla dolce contiene: 571 calorie, Proteine 24,19 g, Grassi 50,61 g, Carboidrati 2,74 g, Edibile 80 g; la vitamina E è presente in ragione di 23,6–26 mg su 100 gr di prodotto edibile.

Il minerale più rappresentato nella mandorla è il magnesio (100 g di mandorle sgusciate ne contengono 270 mg circa). Il ferro è circa 3 mg, il calcio 220 mg.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI MANDORLA PRALINATA

Le mandorle sabbiate e pralinate sono il classico cibo che si compra alle fiere, dove il loro aroma caramellato pervade l’aria a causa del fatto che vengono preparate al momento, nelle classiche “betoniere”, e l’aroma di caramello in questo modo si spande in ogni dove, attirando gli avventori che non possono resistere a quell’aroma tanto inconfondibile, quanto irresistibile.

VALORI NUTRIZIONALI MEDI PER 100 g DI PRODOTTO.

Energia2053/502 Kj/Kcal
Carboidrati26,70 g
Di cui zuccheri3,7 g
Fibre11,8 g
Proteine13,20 g

Mandorla dolce, mandorle amare e armelline

 

Le mandorle sono per lo più dolci, ma esiste una parte di coltivazione di mandorle amare: questi semi sono considerati tossici perché contengono amigdalina che può causare avvelenamento da cianuro. Se ingerite in quantità possono provocare cefalee, vomito e nei casi più gravi la morte, soprattutto nei bambini.

Tuttavia in quantità confacenti (e spesso in associazione con le mandorle dolci) vengono impiegate in preparazioni per l’alimentazione come gli amaretti, a cui danno un gusto particolare e inconfondibile.

Si usano altresì per produrre liquori, estratti per dolci e insaporire alimenti tradizionali.

Le armelline sono invece i semi contenuti nei noccioli di albicocca e pesca.

 

La Sodano Group con la sua qualità e lavorazione accurata, si contraddistingue tra i produttori più validi della filiera.

Formato

Minimo ordine

Caratteristiche

,

Gusto

Materie Prime

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.